Facebook
Home > > Scheda news

Genius Loci - Pomeriggi nei borghi monferrini

23/02/2014


Genius Loci - Pomeriggi nei borghi monferrini

Ad Ozzano Monferrato, domenica 23 febbraio, si svolgerà il quarto appuntamento della III edizione di “Genius Loci – Pomeriggi nei borghi monferrini”, promossa dall’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, in collaborazione con il Comune di Ozzano Monferrato e OperO, associazione culturale che si occupa della valorizzazione di beni storico artistici ozzanesi, con un’attenzione particolare alla storia della coltivazione e lavorazione della marna da cemento che qui si estraeva e dove si svilupparono, a partire dal XIX sec., le industrie del cemento.
E il filo conduttore di questo nuova “puntata” di Genius Loci, che è per la seconda volta ospite del paese di Ozzano Monferrato, sarà proprio il cemento e il suo utilizzo nei manufatti artistici.

L’iniziativa, ideata e condotta da Anna Maria Bruno, si svolge nei mesi invernali e propone, nei singoli paesi partecipanti, itinerari culturali, percorsi di visita ai luoghi meno conosciuti e spesso non aperti al pubblico, alla scoperta degli angoli più suggestivi, della storia e dei ‘personaggi’ del borgo.

Il ritrovo è previsto alle ore 14.30, in piazza Vittorio Veneto (nei pressi del Municipio), dove ad attendere i partecipanti vi sarà il sindaco Davide Fabbri e gli organizzatori del percorso.

Il cimitero del paese, sito nel punto più panoramico del borgo, costituirà la prima tappa del tour di visita, poiché ospita al suo interno splendidi monumenti funerari in falsa pietra di cemento: la tomba Simonetti-Novarese, opera dello scultore casalese Guido Capra; la tomba Roggero-Negri datata agli anni ’30 del ‘900; la tomba della famiglia Sosso, fondatrice di uno dei primi insediamenti nel settore cementizio. Interverranno l’arch. Rosa Maria Cappa, coautrice della pubblicazione “La magia del cemento”, ed Ezio Foresto, presidente dell’associazione OperO.
Lasciato il cimitero si visiterà la chiesetta di S. Maria Assunta, posizionata nei pressi del presso il trivio Ozzano-Treville-Rosignano, eretta a fine ‘500 come oratorio della compagnia dei Disciplinanti (la cui cappella funeraria è presente nel cimitero). Della confraternita dei Disciplinanti o Batù relazionerà Laura Beccaria, assessore alla cultura del Comune di Ozzano M.to, che ha svolto una ricerca sull’antica confraternita ozzanese.
Infine si raggiungerà la Biblioteca Civica, dove, nel salone Trotti, sarà presente Angelo Casalone, ultimo artigiano ozzanese, maestro nell’arte della lavorazione della falsa pietra di cemento, che presenterà, con l’ausilio di attrezzature dedicate, bozzetti e immagini, il processo di produzione dei manufatti artistici in calcestruzzo.
Al termine, il Re e la Regina dal Gali, maschere del Carnevale ozzanese, serviranno un caldo tè, abbinato alle gale, dolce che si produce in occasione del Carnevale, e ai Biciolant d’Ausan, biscotti d’antica tradizione ozzanese, che recano il marchio di denominazione comunale (De.Co).
Il salone Trotti ospiterà inoltre una esposizione di raffinati merletti, realizzati con la tecnica del chiacchierino. Il Comune di Ozzano, dallo scorso anno, ha riconosciuto a Il Chiacchierino di Ozzano il secondo marchio di denominazione comunale.

L’iniziativa, a partecipazione libera e gratuita, si svolgerà anche in caso di pioggia. Per avere informazioni sul regolare svolgimento dell’evento è possibile chiamare: il sabato mattina gli uffici dell’Ecomuseo della Pietra da Cantoni, 0142 488161 - info@ecomuseopietracantoni.it; la domenica mattina le informazioni sono reperibili chiamando Vilma Durando (Associazione OperO) al n. 333 2709386.



<< Torna all'elenco delle news

Commenti



Al momento non sono presenti commenti

Inserisci il tuo commento :



Per lasciare un commento č necessario essere registrati. Se non sei registrato clicca qui altrimenti effettua il Log In.


realized by  Acktel S.r.l.