Facebook
Home > Castelli > Castello di San Giorgio

Castello di San Giorgio


L'origine del castello risale al X Secolo, perché nell'anno 951 è menzionato in atto di pace fra Aleramo, primo marchese del Monferrato ed i popoli vicini; venne costruito come molti altri per mettere freno alle incursioni dei saraceni che infestavano il Monferrato e il Piemonte. Nel 1216 Guglielmo VI investì del feudo di San Giorgio Roberto Avogadro, suo alleato contro i vercellesi, i quali lo occuparono e vi costruirono la torre che esiste tuttora. Tra i numerosi feudatari merita di essere ricordato il figlio dell'ultimo marchese di Monferrato di stirpe paleologa, Gian Giorgio. A lui si deve tra l'altro la costruzione delle gigantesche mura ancora visibili dal lato Ovest. Passato il Monferrato nel 1533 alla famiglia Gonzaga, il castello venne ripetutamente occupato da soldatesche ora francesi ora spagnole, fino a che nel 1629, dovette arrendersi agli spagnoli che lo incendiarono e quasi distrussero. Pochi anni dopo, Ferdinando Carlo Gonzaga, ultimo duca di Mantova e di Monferrato, investì del feudo di San Giorgio il conte Gozani, la cui famiglia lo ricostruì e lo tenne fino al 1870 creandovi il parco e il bel giardino all'italiana che vi si ammira tuttora; sono pregevoli gli scaloni barocchi del cortile d'onore e una chiesetta dalle linee purissime costruita nello stile del juvara; la grandiosa facciata a mezzogiorno, in finto gotico, risale al 1828. ll castello, ora proprietà della famiglia Crotti, ospita una galleria d'arte e antiquariato. E' funzionante un albergo - ristorante ricavato dalla ristrutturazione di un fabbricato del '600 sito nel parco del castello.
Comune: San Giorgio Monferrato
Provincia: AL
Indirizzo: Via Cavalli d'Olivola 3
Telefono: 0142 806203
E-mail:
Web: Visita il sito



realized by  Acktel S.r.l.