Facebook
Home > Altri_Comuni > Castelletto Molina

Castelletto Molina



Castelletto Molina

Il comune di Castelletto Molina è situato tra le colline dell’alto Monferrato, arrivando a toccare con i suoi confini più meridionali la provincia di Alessandria.

Situato in un paesaggio naturale, ottimo per chi cerca quiete e relax, dista una quindicina di chilometri dai centri di Nizza Monferrato e Acqui Terme.

Il suo territorio è caratterizzato da dolci colline che sono coltivate per lo più a vigneti con ottime produzioni di vini D.O.C. e D.O.C.G (barbera d’asti, barbera del monferrato, moscato d’Asti, brachetto d’Acqui, dolcetto d’Asti, cortese dell’Alto Monferrato e Chardonnay).

Il borgo ha origine antichissime e alcuni reperti archeologici confermano l'esistenza di insediamenti nel luogo già in epoca romana.

Caduto l’impero romano d’occidente il Monferrato passò sotto il dominio delle popolazioni barbare venute dal nord Europa. Verso la  fine del primo millennio dopo Cristo venne costituito il Marchesato del Monferrato affidato agli Aleramo.

Successivamente il marchesato passò ai Paleologhi, ai duchi di Mantova e in ultimo ai Savoia.

Durante i secoli molte furono le famiglie di feudatari tra cui i Porta di Acqui, i Marchesi d’Incisa, i Marchesi Agnelli, i conti Veggi e i Thea, cognome ancora oggi molto diffuso nel paese.

L’erezione a comune di Castelletto Molina avvenne tra il XII e il XIII secolo con la creazione di un’amministrazione parallela al feudatario, con a capo sindaci consoli e podestà, fino al secondo dopoguerra quando venne eletto il primo sindaco repubblicano.

Grazie alla sua posizione geografica, Castelletto è sempre stato un importante crocevia, cosa che ha favorito in passato gli scambi con genti di altre zone, facilitando la capacità di accoglienza degli abitanti autoctoni.

Castelletto è sempre stato un comune con pochi abitanti, la massima popolazione documentata fu, secondo il censimento del 1921, fu di 549 persone.

Nel secondo dopoguerra, a causa dello spopolamento delle campagne a favore delle città, gli abitanti scesero sotto i 200, facendo di Castelletto Molina uno dei più piccoli paesi della provincia di Asti. Ora vi è un graduale ritorno di individui incoraggiato dalla ripresa dell’attività agricola, in particolar modo quella vitivinicola, vero motore della zona, che ne caratterizza anche il paesaggio collinare disegnato dai vigneti.

All’inizio degli anni ’80 Castelletto Molina assurge alle cronache sportive grazie al pallonelastico oggi conosciuto come pallapugno, uno sport praticato principalmente nel basso Piemonte e nella riviera ligure di ponente e praticamente ignorato nel resto d’Italia. Per qualche anno milita con buoni risultati in serie A, grazie agli sforzi degli appassionati abitanti e all’ingaggio di un campione come Massimo Berruti, richiamando centinaia di spettatori da fuori, rendendo le domeniche estive una festa continua

Provincia: AT
E-mail:
Web: Visita il sito

Alberghi
  Villa Castelletto

Ristoranti
  Villa Castelletto

Location per eventi
  Villa Castelletto



realized by  Acktel S.r.l.