Facebook
Home > Altri_Comuni > Asti

Asti



Asti

Capoluogo della omonima provincia piemontese, ha circa settantaseimila abitanti. Sorge nella media valle del Tanaro, presso la confluenza con il torrente Borbore, fra Monferrato settentrionale e meridionale. Asti è gemellata con Menfi (Agrigento - Sicilia), dal 28 giugno 1997.
Anticamente chiamata Hasta Pompeia, deriva dal latino hasta (pertica) che indica la proprietà comune dei cittadini romani (in antichità venivano piazzate delle pertiche nelle zone dove si vendevano all'asta i beni dei debitori dell'erario pubblico).
Asti era anticamente conosciuta come la città delle cento torri, delle quali ancora oggi ne sopravvivono molte; si notino le singolari case-torri come la Troiana, la Guttuari, la de Regibus e la Comentina, la più alta di tutto il Piemonte, utilizzata nel medioevo anche in occasione del Palio. Molte torri sono state negli anni accorciate per favorirne la stabilità.
La ricca borghesia cittadina era formata da casanieri, ovvero i banchieri delle casane, gli istituti di credito su pegno locale, che nel medioevo erano famosi un po' in tutta Europa.
Asti è il capoluogo della zona vinicola del Monferrato, punto d'eccellenza nel panorama enologico italiano. Fra i vini della zona (prodotti con piccole variazioni a seconda del comune di origine, fra i ben 52 della strada del vino Astesana, che arriva fino alle Langhe!) ricordiamo la Barbera (con l'articolo "il" in Piemonte s'intende il vitigno!), vera gloria italiana, il Dolcetto, il Grignolino, il Freisa, il Moscato d'Asti e come vino da dessert la Malvasia di Casorzo d'Asti. Storia a sé fa il notissimo Asti Spumante; nel processo di spumantificazione naturale dei vini, il metodo classico o champenoise, è preferito per i classici spumanti secchi (che come il nome attesta sono nati nella regione dello Chamapagne, in Francia). Dalle uve "aromatiche" si originano, invece, gli spumanti dolci e abboccati, questi, di converso, tipici della cultura enologica italiana, giacché il metodo di spumantificazione Charmat fu in realtà scoperto da Federico Martinotti, direttore dell'Istituto Sperimentale per l'Enologia di Asti.


 

Provincia: AT
Superficie: 1.102 Km2
Abitanti: 500.000
Nome abitanti: Astigiani
Santo patrono: S. Paolo
Giorno festivo: 29 Giugno
E-mail:
Web: Visita il sito

Alberghi
  Da Betty
  Rotarius Bed and Breakfast

Bed & Breakfast
  Da Betty
  Rotarius Bed and Breakfast

Musei
  Arazzeria Scassa
  Complesso Monumentale di S. Pietro in Consavia
  Cripta e Museo di Sant'Anastasio
  Museo Alfieriano
  Museo Ebraico
  Pinacoteca e Museo Civico

Luoghi di culto
  Abbazia di Vezzolano
  Chiesa di San Secondo di Cortazzone
  La cripta di Sant'Anastasio

Itinerari
  Barbera d'Asti
  Fresia
  Moscato



realized by  Acktel S.r.l.